Intelligenza emotiva

02 Dicembre

mente razio e emoNella mia attività di formazione le emozioni e il modo in cui esse ci orientano hanno un ruolo chiave. Il concetto di “intelligenza emotiva” è pienamente attuale, come testimoniano gli studi recentemente ripresi in questo articolo divulgativo. Quel che l’articolo non spiega è però tanto semplice quanto fondamentale: cos’è l’intelligenza emotiva? È una caratteristica innata o si può apprendere? Come si fa a usarla?

In primis va detto che l’intelligenza emotiva non è una singola capacità, ma un insieme di diverse capacità e caratteristiche personali. Sono fermamente convinto che, sebbene non tutti sentano allo stesso modo, e indubbiamente ci siano persone più dotate in termini di intuizione, empatia e capacità di riconoscere e gestire le emozioni, molte di queste capacità possono essere apprese e allenate. Per far questo, però, è necessario un processo di alfabetizzazione emotiva, che insegni non solo a comprendere e riconoscere le emozioni, ma anche a farne uso nelle diverse situazioni della vita quotidiana. È proprio su quest’ultimo punto che tutti i libri falliscono, e che serve un confronto diretto con l’esperienza attraverso attività di counselling o di affiancamento.

Tags: , ,

No comments yet.

Lascia un commento