SpiL: Scrivere per il Lavoro

Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa.
(Emile Cioran, Squartamento, 1979)

 

La scrittura, come ben sanno coloro che tengono un diario, può essere un potente mezzo per la riduzione dello stress, il controllo della rabbia e l’esternazione dell’ansia. Essa aiuta a rielaborare le esperienze, dando loro un senso, e conseguentemente a ricalibrare le emozioni ad esse associate. Studi psicologici dimostrano che l’esercizio mirato della scrittura può aiutare le persone a riesaminare emozioni, elaborare conflitti e persino a trovare un lavoro in tempi più brevi rispetto a chi non svolge alcuna attività di ristrutturazione del proprio vissuto personale e professionale. Poche sessioni di scrittura mirata possono pertanto rivelarsi utili per supportare gli individui nelle proprie sfide professionali.

Scrivere per il lavoro si rivolge:

  • a coloro che sono in cerca di occupazione, offrendo la possibilità, attraverso esercitazioni specifiche, di utilizzare la scrittura per superare l’impasse psicologica rappresentata dalla ricerca di un lavoro;
  • agli impiegati, ai quadri e ai dirigenti aziendali, per creare nuovi flussi di comunicazione all’interno delle realtà organizzative e nuove modalità di risoluzione dei conflitti, proponendosi così come un sistema innovativo per migliorare la coesione del gruppo di lavoro.

Forse ti possono interessare anche: