Parlare in pubblico: emozionare per unire

Non si dà nessuna unione a livello intellettuale; quando pensiamo, divergiamo, esploriamo, ci allontaniamo. Quando sentiamo, ci uniamo.
(Ezra Pound, Detti e aforismi, 1915)

 

Molti credono che per convincere qualcuno di qualcosa, sia necessaria una grande capacità di argomentazione. In realtà, come già osservava Rudolf Steiner nel 1909, “chi conosce la vita sa quanto poco si possa persuadere la gente con argomenti logici. Nell’anima umana è un quid più profondo a decidere, e non gli argomenti logici”.

I grandi oratori sono coloro che possiedono la capacità di unire ed esaltare il proprio pubblico grazie a una visione comune, a un progetto o a un sogno condiviso, oppure che sanno fare appello alle emozioni inespresse degli astanti, e questo a qualsiasi livello, dai grandi discorsi politici alle semplici riunioni aziendali. Non tutti possono essere dei grandi retori, o districarsi tra le più audaci e diaboliche tecniche persuasive, ma tutti abbiamo la capacità di ascoltare le emozioni altrui e di aggiungervi le nostre.

Parlare in pubblico: emozionare per unire è l’approccio alla comunicazione in pubblico che ti permetterà di dare linfa, vita e passione ai tuoi interventi in ogni situazione.

Forse ti possono interessare anche: