Imparare a studiare

Solo l’uomo colto è libero.
(Epitteto, Dissertazioni, I sec.)

 

Il nostro percorso scolastico ci ha abituati a pensare che il metodo di studio sia essenzialmente una questione, appunto, di metodo, ovvero di tecniche, più o meno adattate alle nostre capacità, per ingurgitare enormi quantità di informazioni e superare test ed esami. In realtà, io sostengo che qualunque metodo di studio sia imprescindibilmente legato a un orientamento personale verso determinati obiettivi, e a una forte capacità di controllare l’ansia e generare motivazione. Forte di queste premesse, ho sviluppato un approccio allo studio fondato su due pilastri essenziali: consapevolezza e organizzazione. La prima implica la conoscenza di una serie di aspetti personali ed emotivi; sulla base di una piena e matura consapevolezza, l’organizzazione riguarda la capacità di strutturare il proprio percorso di studio.

Imparare a studiare è l’esperienza, rivolta a studenti universitari di ogni età e a tutti coloro che si preparano per esami e concorsi, che aiuterà a far la pace con le materie più ostiche e i libri più temuti, non solo fornendo le competenze per sviluppare un proprio metodo di studio autenticamente efficace, ma anche facendo luce su obiettivi, effettiva determinazione e reali disposizioni personali, in modo da affrontare con successo qualsiasi sfida di studio.

Forse ti possono interessare anche: