Organizzazioni

Fatti su cui si può contare in una crisi. Il marketing dice di sì. La contabilità dice di no. L’ufficio legale ci deve pensare. Il personale è preoccupato. La progettazione è isterica. Gli operai vogliono meno ore. La direzione vuole trovare un responsabile.
(Arthur Bloch, Le leggi di Murphy)

Si riscontrano perdite di efficienza tra i dipendenti, assenteismo, scarsa motivazione?
Il clima aziendale è conflittuale?

La mia esperienza sia come counsellor professionista sia come consulente mi ha insegnato quanto complessa possa essere la gestione dei tanti fattori che si intersecano a creare la vita d’impresa, e in particolare di quelli più intangibili, quali le relazioni interpersonali e le emozioni a esse legate, il clima e la cultura aziendali, il rapporto tra dipendenti e direzione, sino ad arrivare ai casi particolari rappresentati dalle ambizioni contrastanti o dai problemi personali di alcuni collaboratori.

In tutti questi casi, un intervento sulle persone svolto con le persone può rivelarsi efficace e risolutivo, e può orientare le future scelte della direzione.

La leadership non è coesa?
Le decisioni del management o la cultura organizzativa non sono condivise?

Un contrasto a livello direttivo o una mancanza di coerenza tra i valori professati e l’operato effettivo possono avere gravi ripercussioni sui collaboratori, che rischiano di trovarsi disorientati, demotivati e privati di una guida sicura, con prevedibili conseguenze sulla qualità del loro lavoro. I conflitti tra i soci, i momenti di passaggio generazionale e le fasi di riassetto organizzativo possono essere affrontati in modo sano ed efficace attraverso il ricorso a interventi di counselling mirati, individuali o di gruppo.

Per maggiori informazioni, chiamami al 377 9403286. Se vuoi maggiori informazioni sul mio modo di lavorare nelle organizzazioni, leggi a proposito del mio approccio.