La scrittura come atto naturale

10 aprile

donna che scriveNon tutti hanno dentro di sé la prova di un teorema matematico o l’idea per l’invenzione che cambierà il mondo, ma tutti, o quasi, coltiviamo la fantasia di un grande romanzo, o meglio, di una storia – di solito, quella della nostra vita, qualche volta quella di una persona con cui abbiamo condiviso qualcosa di importante. La scrittrice Ann Patchett scrive (qui): “La logica impone che scrivere debba essere un atto naturale, una funzione di un corpo umano ben funzionante, sulla scia del parlare, del camminare e del respirare. Dovremmo essere in grado di digitare il costante flusso narrativo che la nostra mente ci offre, il ruggente fiume di parole che riempie le nostre teste, direttamente in un nitido fluire organizzato di pensieri che altre persone possano leggere […]. La storia è in noi, tutto quel che dobbiamo fare è sederci e scriverla. Ma è proprio lì, proprio quando ci sediamo a scrivere la nostra storia, che tutto crolla”. Già, perché iniziare è difficile e continuare, se non si ha ben chiara una struttura, lo è ancor di più.

Vuoi scoprire tutti gli elementi per scrivere una storia coerente e avvincente? Scoprili con Scrivere storie: laboratorio di scrittura creativa.

Tags: , , ,

No comments yet.

Lascia un commento